umbral

“Del teatro, dell’attore, in verità, della vita.
Con le emozioni e le immagini di Umbral, Cristina Castrillo torna alle radici.”
Giornale del Popolo / Svizzera

“Cristina Castrillo convince e affascina con quella che, oltre a una dimostrazione di bravura su basi antologiche personali, vuole essere il dolce risveglio di una memoria teatrale assopita.
Azione / Svizzera

“L’interrogazione che sta alla base di Umbral è di quelle fondamentali, capace di mettere in crisi chiunque sviluppi una attività artistica.”
Corriere del Ticino / Suiza

“Umbral è una dimostrazione-spettacolo, un libro di storia, un manuale lirico, un velo finalmente sollevato sul modo e soprattutto sul metodo teatrale di Cristina Castrillo.”
La Regione / Svizzera

“Apparentemente l’esercizio sembrerebbe un’ indiscrezione che solo potrebbe interessare agli attori, alla gente di teatro. Eppure, poco a poco, ogni passo acquisisce un senso anche per quelli più estranei al mondo teatrale. Cristina sta dicendo con azioni, con immagini, che la memoria personale, vale a dire, le esperienze di ognuno possono essere un metodo creativo, possono essere teatro e dunque, una forma di connettere con il pubblico.”
La Razòn / Bolivia

“Lo stesso corpo lo riflette: non c’è in questa donna nulla di superfluo. La sua magrezza significa solo che non porta nessun bagaglio innecessario nel suo viaggio per la vita; solo muscoli, che le permettono di trasmettere un’inmensa forza, e ossa lunghe che la regono sempre in piedi; e su ciò un volto che passa dalla tristezza inconsolabile alla complicità e lo humor redentore del clown.”
El Comercio / Perù

“Umbral”, uno spazio senza tempo che si rivela come una classe magistrale”.
El Ciudadano / Argentina

“Viaggio ai suoni dell’anima e scommessa ad un discorso senza stridìo, impeccabile coreografia di un corpo che si dona per rendere omaggio alla quotidiana immolazione dell’attore.”
Escenario / Argentina

“Lo spettacolo è un esercizio poetico-drammatico che raggiunge un’ eccellenza espressiva inusuale, e rivela Castrillo come un’attrice e una creattrice superlativa.”
Clarìn / Argentina

“Ma aldilà della verità del testo, o degli appunti sui quali lei tesse il suo spettacolo, rimane il fatto contundente del suo bellissimo lavoro scenico”
El Mundo / Venezuela

“ Castrillo è una stupefacente attrice, si muove con straordinaria acutezza e grazia, mercuriale, apparentemente senza età, per ciò lo spazio cavernoso diventa intimo e caldo”
The Dominion / Nuova Zelanda

“È come se Castrillo avessi aperto “l’animale teatro” sul tavolo di dissezione, e ne avesse mostrato il cuore pulsante, in un evocativo confrontarsi: maschile e femminile, luce e ombra, finzione teatrale e realtà.”                      
The Estraits Times / Singapore

“Es como si Castrillo hubiera abierto “el animal teatro” sobre una mesa operatoria y nos hubiera mostrado el corazón, en una constante dualidad: masculino e femenino, muerte y vida, ficción teatral y realidad.”
The Estraits Times / Singapur

It is as though Castrillo has opened up the animal that is theatre on the dissecting table and shown you its ticking heart. It is an evocative confrontation of dualities: male versus female, light versus dark, life versus death, theatrical pretence versus reality.
The Estraits Times / Singapore