stampa
immagini

scheda tecnica

sul cuore della terra

" Il solo personaggio dello spettacolo in fondo é proprio lei: l'artista-attrice-teatrante-poeta, che cerca di tornare all'essenza della vita, all'essenza della creatività, del teatro. Una meta utopica, irraggiungibile, che Cristina riesce ad avvicinare di molto nei momenti in cui si trasforma in vero e proprio stregone, in sciamano: in colui che ha già vissuto la propria morte ed é riuscito a tornare in vita. In colui che può fare da intermediario tra razionale ed irrazionale, tra l'uomo e gli dei, tra la vita e la morte."
"Il Quotidiano" Svizzera

"Sola in scena, per un monologo senza cadute e sulle cui tensioni hanno un ruolo determinante sia le scelte musicali che le luci, la Castrillo si presenta nuda con le sue angosce, il suo ricercato umorismo "bandoneonero" e la sua plasticità, sia nel corpo come nei gesti, Una plasticità che attraverso il volto scavato ed essenziale ci richiama a tratti l'immagine dell'indimenticabile Francoise Simon, per intenderci."
"L'Azione" Svizzera

"Sul cuore della Terra é uno spettacolo davanti al quale difficilmente lo spettatore può rimanere indifferente. Le sue immagini come la sua esperienza umana sono sottilmente intrecciate, per tanto forma e contenuto si legano in maniera personale, ma nello stesso tempo, universale."
"La Prensa" Buenos Aires-Argentina

"Uno dei migliori spettacoli del Festival, se non il migliore."
"La Razòn" Buenos Aires-Argentina

"E' impossibile parlare di quello che tratta la pièce. Si può dire che in essa parlano le voci di tutti gli uomini, di tutte le donne, del tempo e della terra, del buio e della luce, della vita e della morte. Quello che per uno spettacolo teatrale può essere il massimo della pretesa, o, come in questo caso, un atto di generosità artistica, di rinuncia a qualsiasi veddettismo, capace di produrre quel fugace contatto col terribile e il sublime.
In sintesi, un'opera d'arte."
"Pagina 12" Buenos Aires-Argentina

"Ma sopra qualsiasi considerazione, il lavoro che si é imposto come il migliore della mostra fu la creazione di Cristina Castrillo, che col titolo Sul Cuore della Terra sorprese per la commovente profondità del suo testo -del quale é autrice e regista- e con la sottigliezza ed espressività della sua interpretazione."
"Revista Teatro" Argentina

"Con un testo lucido e sensibile, Cristina evoca in scena i suoi essili interiori ed esterni, coinvolgendo il pubblico, con il quale stabilisce un rapporto di complicità ed emotività contenute dall'intelligenza del testo."
"Rivista Conjunto" Cuba

"Il disimpegno di Cristina Castrillo e la sua auto-direzione fanno crollare la nostra convinzione –difesa tante volte- che un autore non dovrebbe, in generale, dirigere i propri testi. Lei ci dimostra che é possibile, se si ha quella misura magica che permette di realizzare in scena una economia rigorosa di parole e mezzi."
"Diario Popular" San Paolo-Brasile

"Qualcosa cambia nello spettatore attraverso il dialogo che l'attrice mantiene con lui. Castrillo penetra nell'anima del pubblico e lo arricchisce."
"Ambito Financiario" Argentina